MOTOR SPORT IMAGES

mercoledì 31 maggio 2017

MotoGP Mugello 2017: tutte le moto di Hayden in esposizione!


Questo fine settimana andrà in scena il Gran Premio d'Italia del Motomondiale, previsto sul tracciato toscano del Mugello. A più di una settimana dalla morte di Nicky Hayden la MotoGP ha preparato una bella iniziativa proprio per la gara italiana, con l'intento di ricordare nel migliore dei modi il 35enne campione del mondo 2006 della classe regina delle due ruote. Honda, Ducati e Aspar porteranno le moto usate da Nicky nell'arco della sua carriera nella MotoGP e saranno esposte sul tracciato italiano il prossimo fine settimana. Oltre alle 1000 di MotoGP, saranno esposte anche le due Honda utilizzate da "Kentucky Kid" in World Superbike nel corso delle ultime due stagioni, dunque la CBR1000RR SP Fireblade e la nuova CBR1000RR SP2 Fireblade con cui ha corso sino all'appuntamento di Imola, svolto poco prima del fatale incidente mentre si allenava in bicicletta nei pressi dell'Autodromo Marco Simoncelli di Misano Adriatico. Ricordiamo che Hayden ha perso la vita il 22 maggio in seguito alle gravi lesioni al cervello riportate nell'incidente avvenuto il 17 maggio, quando è stato investito da un automobilista all'incrocio tra via Ca' Raffaelli e via Tavoleto riportando gravissime conseguenze al cervello (ma anche altre ferite a livello osseo). La salma di Hayden è stata rimpatriata nel fine della settimana scorsa tramite un volo privato organizzato dalla famiglia e il funerale del campione sarà celebrato il 29 maggio alle ore 19:00 italiane nella città natale di Nicky, Owensboro. 

domenica 16 aprile 2017

Formula 1 - Bahrain Grand Prix - Scuderia Ferrari wins in Bahrain



Sebastian takes his second win from three races. Kimi is fourthSakhir – Sebastian Vettel produced a gutsy drive this evening to win the Bahrain Grand Prix, having started from third on the grid. His victory was also down to the strategic calls from the Scuderia Ferrari pit wall. Kimi Raikkonen finished fourth, despite encountering a few difficulties. He fought back to finish just off the podium. After the first three rounds, Ferrari lead the Drivers’ Championship with Seb, on 61 points, and the Constructors in which it has 102 points. This is Seb’s fifth won in Prancing Horse colours.

lunedì 10 aprile 2017

MotoGp 2017: Vinales davanti a Rossi, doppietta Yamaha in Argentina



Maverick Vinales, dopo aver vinto in Qatar, si conferma in Argentina ed è già in fuga nella classifica del mondiale MotoGp. Sul podio di Termas de Rio Hondo è salito anche l'eterno Valentino Rossi. A 38 anni il campione pesarese ha festeggiato la gara numero 350 in carriera, con il 223/o piazzamento tra i migliori. Ancora una volta il Dottore si è trasformato in gara, riemergendo dalle difficoltà che lo avevano appesantito durante le qualifiche di venerdì e sabato. E' così arrivata la doppietta Yamaha nel giorno della debacle dei team ufficiali di Honda e Ducati. Terzo il britannico Cal Crutchlow, con la LCR Honda, dopo un bel corpo a corpo con Rossi che lo ha scavalcato quando mancavano sei giri al traguardo.



Gara da dimenticare per molti 'big', a cominciare da Marc Marquez. Il campione del mondo in carica - partito dalla pole - ha subito ha cercato di scappare. Ma al quarto giro ha improvvisamente perso l'anteriore, finendo irrimediabilmente in terra. Senza capire perché: "Mi sentivo a mio agio, andava tutto bene. Devo aver fatto un errore, voltiamo pagina". Ancora peggio era andata a Jorge Lorenzo, caduto con la Ducati alla prima curva, dopo un contatto con il posteriore della Suzuki di Andrea Iannone (16/o all'arrivo, causa una penalità per partenza anticipata). Cose che succedono quando si parte nelle retrovie e si resta imbottigliati nel traffico. Sorte non migliore è toccata a Dani Pedrosa, con la seconda Honda ufficiale. Anche lui tradito dall'anteriore al 13/o giro, mentre era quarto e stava recuperando sui primi. Ma il premio della sfortuna se l'è aggiudicato ancora Andrea Dovizioso, 'falciato' dall'Aprilia di Aleix Espargaro. Il pilota di Forlinpopoli aveva concluso la gara nello stesso modo in Argentina l'anno scorso, 'abbattuto' dall'irruenza dell'allora compagno di team, Iannone.